Le TartanRughe

Chi siamo?

Ma che domande! Siamo Le TartanRughe, persone che eseguono – con cura e attenzione – creazioni manuali, per lo più di sartoria, da donare o investire per delle “buone cause”.
Siamo di Trieste e ci incontriamo ogni due settimane per fare il punto sui lavori in corso, scegliere i nuovi progetti da intraprendere e portarli avanti insieme.

Siamo solo donne? Per adesso sì, perché il genere di creazioni di cui ci occupiamo è prettamente femminile, ma non escludiamo anche la partecipazione maschile e molti nostri soci sostenitori sono uomini [i nostri mariti, ad esempio!]

Che vantaggi ci sono a far parte delle TartanRughe? Di carattere economico nessuno. Siamo un’associazione senza scopo di lucro, il cui obiettivo è mettere a frutto le abilità dei soci, e/o la loro generosità, per portare un po’ di conforto dove ce n’è bisogno. A livello umano offriamo la possibilità di fare concretamente del bene tenendo d’occhio da vicino il risultato, l’opportunità di conoscere altre persone con interessi simili, scambiando reciprocamente consigli ed esperienze.

Si paga per essere una TartanRuga? Un po’: 20 euro all’anno, ma ci si può iscrivere già adesso per il 2011. Usiamo questi soldi per le spese di amministrazione [ma non temere: siamo vere “formichine” e le conteniamo al massimo] e per avviare i progetti. È probabile che, nel corso dell’anno, i soci sostengano qualche costo extra per realizzare i progetti, ma si tratterà sempre di una scelta individuale e del tutto volontaria.
Se vuoi diventare “socio accanito” e fare un’offerta più consistente, o semplicemente fare un’offerta senza associarti, noi non ci offendiamo! [ma ne faremo buon uso e potrei tornare a controllare]

È obbligatorio partecipare ai progetti attivamente? No, l’iscrizione è di per sé un aiuto graditissimo, perché permette comunque ai soci attivi di esserlo ancora di più, ma è ovvio che “più siamo e meglio stiamo”. Ciascuno può decidere man mano, secondo la proprio disponibilità, che contributo apportare.

Chi si avvantaggia dell’operato delle TartanRughe? Di solito quel tipo di persone che vorremmo che non esistessero: lungodegenti degli ospedali infantili, malati, orfani…bambini che non diventeranno felici solo perché ricevono un nostro regalo, ma che proprio per questo ne hanno più bisogno, perché più di altri hanno bisogno di ricordare che c’è qualcuno che “fa il tifo per loro”.

In pratica, in cosa consistono questi progetti? Ad esempio coperte ricamate, ma possono variare a seconda della necessità. Possiamo partecipare a mercatini e devolvere il ricavato delle vendite delle nostre creazioni ad associazioni che già operano efficacemente sul territorio, valorizzando così anche il lavoro dei soci meno esperti o più occupati, che non sempre possono a impegnarsi nei progetti più arditi.
Durante le riunioni valutiamo insieme come investire i nostri sforzi nella maniera più fruttuosa possibile.

C’era proprio bisogno delle TartanRughe? Proprio “bisogno” forse no. I soci, a ben guardare, vivrebbero benissimo anche senza esserlo. Però è bello sapere che chi beneficia del nostro operato, invece, può stare un po’ meglio da quando ci siamo.
Non siamo indispensabili, ma vogliamo essere utili e ci piace esserlo insieme. Se vuoi unirti, farai tanto felici noi e tanto bene al prossimo.
Vai alla pagina delle iscrizioni per sapere come fare.

Se per adesso non vuoi, ci farebbe piacere che tornassi a visitare questo sito in futuro, così potrai farti meglio un’idea di cosa facciamo. Inoltre, anche il traffico e i click su queste pagine ci aiutano, perciò ti ringraziamo se vorrai far conoscere questo sito ai tuoi amici e per averci dato la tua attenzione fin’ora.

Speriamo di averti presto dei nostri!

And in the end the love you take is equal to the love you make

Dillo in giro

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmailby feather
This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

Comments are closed.